Come scegliere l’estrattore di succo a freddo

Per preparare ottimi succhi di frutta e verdura freschi e deliziosi, Ë necessario acquistare un buon estrattore di succo a freddo. In cosa consiste questo elettrodomestico? In molti sicuramente se lo saranno chiesto e, in questo articolo, vi spieghiamo come può essere utilizzato per realizzare succhi freschi, ideali per l’estate.

Un estrattore di succo a freddo permette di preparare bevande fresche e salutari, da bere a colazione ma anche a merenda. Sono un vero e proprio concentrato di nutrienti naturali, visto che scaturiscono dalla verdura e dalla frutta che si utilizzano per realizzarli. CiÚ Ë possibile, grazie alla velocit‡ di rotazione dell’estrattore che Ë pi˘ bassa, rispetto alle altre centrifughe o frullatori: pertanto, il succo viene estratto a freddo e non ne vengono alterati gli enzimi e i nutrienti, propri della frutta e della verdura, che apportano all’organismo minerali, oligoelementi vitamine e fibre.

L’estrattore di succo a freddo, grazie a una vita inserita al posto delle lame, chiamata coclea, sminuzza frutta e verdura, spremendone gli ingredienti, sfruttando la pressione utilizzata per questo passaggio. Questo elemento Ë fondamentale in un elettrodomestico del genere, del quale ne eleva il prezzo, rispetto a centrifughe o frullatori. Per preparare un buon succo di frutta e verdura, bisogna tagliare gli ingredienti a pezzettoni, senza sbucciarle, in modo da preservarne i nutrienti fondamentali. Un estratto di frutta o di verdura, infatti, contiene quattro volte pi˘ elementi nutritivi, dei succhi ottenuti da centrifughe o frullatori.

Ma quali sono, in pratica, i vantaggi di un estrattore di succo a freddo? Questa Ë la domanda che molti consumatori potrebbero porsi, in vista dell’acquisto. Per prima cosa, si ottiene una maggiore quantità di succo, grazie al meccanismo che fa leva su spremitura a bassa velocità: in tal senso, si massimizza l’utilizzo della frutta e si ammortizzano i costi, facendo anche del bene all’ambiente.

Il succo ottenuto con questo elettrodomestico, inoltre, ha una pi˘ elevata digeribilità, rispetto alla frutta e alla verdure fresche, poichè sono rimosse, durante il processo di estrazione, le fibre dietetiche, incentivando il processo di assorbimento de minerali e delle vitamine. Inoltre, tali spremute contengono, non solo tutti i nutritivi tipici di questi alimenti, ma anche i principi attivi, che si ritrovano nei semi e nelle bucce, vere e proprie fonti energetiche.

I succhi realizzati possono essere conservati in frigo per 48 ore: pertanto, se si ha l’esigenza di portarli con sÈ in ufficio o in gita, rappresentano un’ottima bevanda per ricaricarsi di elementi nutritivi. Si possono estrarre tutti i tipi di frutta e verdura, anche quelle a foglia larga, a differenza di altri apparecchi. Non Ë tutto: grazie a un estrattore di succo a freddo Ë possibile anche preparare latte di mandorla e soia, smoothie e frullati. Infine, il materiale di scarto viene separato, in automatico, dall’estrattore: in questo modo Ë possibile bere un succo privo di polpa e semi e di pulire il macchinario con maggiore facilità. Un ottimo strumento, dunque, per realizzare succhi bevibili anche da bambini ed anziani.